Maggio 2014

Dal tramonto all'alba - La serie

Da un po’ di tempo a questa parte ad Hollywood e dintorni è nata una nuova moda, quella del Remake/Reboot /Remodel: praticamente si prende un  film/serie tv  esistente per  girarlo da capo… il più delle volte in maniera pessima, (vedi Carrie) e la cosa, molto probabilmente, è generata dalla mancanza di nuove idee e/o  pessimi scrittori a disposizione. L’ultima moda è dunque quella di prendere un film e farne una

Concorso Piccola Scena Digitale

Il Concorso Piccola Scena Digitale rientra nel progetto carcerAzioni. Prigionie dei nostri tempi, che attraverso mostre, incontri, letture, proiezioni, laboratori e performance, ha indagato dal dicembre 2013 all’aprile 2014, il concetto di libertà e sua privazione, dalla prigionia nelle carceri alla scelta di isolarsi dal mondo, dall’impedimento fisico al disagio esistenziale. Ispirato, dunque, al tema delle “prigionie invisibili contemporanee” espresso da Samuel Beckett nella sua opera, il concorso vuole indagare,

RAI 5: Ubiq, dal 19 maggio il Teatro fra modernità e impegno sociale

Cosa significa fare teatro oggi? Quanti linguaggi espressivi, protagonisti, punti di vista si nascondono dietro ad una performance di tendenza? A rispondere ci pensa la nuova stagione di “Ubiq”, in onda su Rai 5 a partire dal 19 maggio con dieci puntate in seconda serata dedicate al teatro. Ogni puntata raccoglierà quattro storie di teatro puntando il focus su coloro che sul palcoscenico mostrano la realtà da un altro punto di vista. Parallelamente, le telecamere di Ubiq andranno

Solo gli amanti sopravvivono

Per ripulire il mondo dagli hipster o presunti tali… arriva Jim Jarmush. Per la precisione arrivano i suoi emissari, i suoi alter ego “cinematografici”, una coppia di vampiri, Adam e Eve, i cui nomi fanno già presagire l’alba di una nuova civiltà. Che non assomiglierà a un mondo in eterno conflitto tra bene e male, pentimenti e rinascite, in cui i non morti potranno abbronzarsi al sole senza ridursi in

Godzilla

Diretto dal britannico Gareth Edwards, scritto da Max Borenstein e vede avvicendarsi nella pirotecnia del 3D, stelle come Aaron Taylor-Johnson, Ken Watanabe, Elizabeth Olsen, Juliette Binoche, Sally Hawkins, David Strathairn e Bryan Cranston.

Principessa Mononoke

Prologo: Se state pensando che un film dallo stesso titolo, sì, lo avete già visto quando eravate più verdi, non siete vittime di improvvisi sovraccarichi di corrente nel vostro cervello. Il Principessa Mononoke che dall’8 al 15 maggio passerà in sala, in occasione della Festa del Cinema, è lo stesso Principessa Mononoke che nel 1997 confermò al mondo intero il talento visionario di Hayao Miyazaki, maestro dell’animazione giapponese. Con una

Lovelace

Linda Boreman è solo una ventenne vittima di un’educazione restrittiva e di un “errore” del passato quando incontra Chuck Traynor, in quegli anni Settanta in cui la voglia di liberazione personale delle nuove generazioni entra in conflitto con l’ostinata reticenza al cambiamento delle vecchie. Dopo un matrimonio lampo e l’illusione di una felicità possibile, la realtà fa presto capolino e Traynor spinge Linda nell’abbraccio “artistico” di Gerard Damiano. Nasce Linda