• Home
  • I mortali morsi di Dracula & Bitten

I mortali morsi di Dracula & Bitten

Dracula_Serie_de_TV-101739749-largeNumerosi testimoni affermano di avere visto un “fil di fumo” levarsi dalle ceneri nell’urna di Bram Stoker, che riposa (si fa per dire) nell’immenso mausoleo del crematorio di Golders Green… molto probabilmente anche lui ha visto la nuova serie di Dracula, commissionata dalla NBC americana e dalla inglese Carnival Films, la cui messa in onda è appena finita in America. In Italia la prima stagione verrà trasmessa in prima visione assoluta su Mya di Mediaset Premium dal 15 marzo 2014.

Secondo il creatore Cole Haddon il soggetto della serie è tratto dal Dracula di Bram Stoker… Ora io non so che libro abbia letto Haddon, ma di un Dracula americano trapiantato a Londra ed ennesimo antieroe romantico e tragico allo stesso tempo (se vi suona familiare è perché lo aveva già fatto Coppola) , anticipatore di tecnologie moderne oltre che nemico giurato dell’Ordine Del Dragone nella versione che ho letto io non c’è ne era traccia: che si sia trattato di un capriccio del traduttore che ha epurato tutte le parti suddette? Guardando la serie me lo sono chiesto spesso ma credo che molto probabilmente sia dovuto solo ad uso smodato e scorretto di sostanze psicotrope scadute da parte del Sig. Haddon.

bitten_posterLa serie in America non è andata molto bene, dopo una partenza col botto molto probabilmente i telespettatori si sono resi conto di quello che stavano guardando ed hanno lasciato perdere, mentre a quanto pare chi ha continuato lo ha fatto semplicemente perché trovava la serie di un comico involontario spassoso, ed è vero: è così brutta da essere divertente.
La cattiva di turno è il massimo, Victoria Smurfit nei panni di Lady Jayne Wetherby sembra Carla Gozzi in perenne ricerca di uno specchio in cui ammirarsi, soprattutto quando combatte il povero Jonathan Rhys Meyers , che ce la mette tutta ma ogni tanto la faccia di quello che si trova li per caso gli esce fuori… e visto che ci siamo quelli del reparto trucco potevano cancellare i tatuaggi moderni con un po’ di cerone coprente, non mi sembra di ricordare che fossero di moda all’inizio dell’ottocento.

La cosa migliore comunque rimane il personaggio di Lucy Westenra, la migliore amica di Mina Murray qui dipinta come la Darla Conviene ante-litteram che la da via a tutti solo perché innamorata della sua migliore amica, che naturalmente dopo aver ceduto una notte rimuove il tutto e Lucy per vendetta si porta a letto quell’adorabile bietolone di Jonathan Harker, il fidanzato di Mina. D’altra parte Van Helsing anziché nemico qui è l’alleato di Dracula, novello Archimede che inventa un siero che permetterà a Dracula di esporsi alla luce solare senza rischi per poter vedere la sua amata Mina Murray che ovviamente è la reincarnazione della sua defunta moglie fatta fuori dall’Ordine Del Dragone.

La serie si è conclusa alla decima puntata lasciando un finale aperto che nelle intenzioni originali averebbe dovuto condurre alla seconda stagione ma a quanto pare visto gli scarsi risultati e le feroci critiche non ci sarà. Per la cronaca, la migliore puntata di Dracula ha avuto lo stesso numero di ascoltatori della peggiore puntata di American Horror Story Coven.

Sempre di morsi si parla ma stavolta di licantropi invece nella serie Bitten, tratta dai libri di Kelley Armstrong, una saga di Adult Urban Fantasy che ha come protagonista Elena, l’unica donna sopravvissuta alla trasformazione in licantropa (devo dire molto ben scritta a dispetto della serie televisiva, che  però  è veramente brutta da andare oltre il comico involontario).

La protagonista è di una bellezza incantevole, il problema è la sua cosiddetta recitazione: qualsiasi cosa succeda, venga ucciso un componente del branco oppure le regalino una collana o venga morsa da un lupo, la sua espressione è sempre la stessa, ovvero qualcosa come  “Salve io sono Bella Bionda & Intelligente“. Molto probabilmente, la splendida Laura Vandervoort è rimasta condizionata dai suoi precedenti ruoli di extraterrestre bella e un po’ stupida nelle serie di V-visitors e di Smallville.

Il cast maschile non perde occasione di fare a gara a chi si spoglia per primo per fare vedere la muscolatura, il che tutto sommato è una novità, il problema è che chi è “normale”, un po’ sovrappeso e simpatico viene fatto fuori immediatamente:  il messaggio che manda non è molto simpatico alla fine. Comunque anche nel caso di Bitten gli ascolti sono parecchio bassi e le critiche anche più feroci di quelle di Dracula (che quantomeno faceva ridere), quindi, a meno di un miracolo, cioè trovare qualcuno che trasferisca nella serie lo spirito dei libri, non credo che arriverà alla seconda stagione, e almeno per adesso sembra che non verrà trasmessa in Italia.

Leave A Comment