recensione

Quando l’inferno arrivò all’IKEA: Horrorstör, un romanzo di Grady Hendrix

Edito dalla Quirk Books per ora solo in America e quindi in lingua inglese, Horrorstör è un romanzo effettivamente molto particolare, a cominciare dal design: si presenta graficamente infatti come un vero e proprio catalogo dell’Ikea. La trama Qualcosa di molto strano sta accadendo all’interno dei magazzini ORSK a Cleveland, Ohio: tutte le mattine i commessi alla riapertura del megastore trovano le librerie Kjerring rotte, le brocche porta-acqua Glans in

The Congress

In un futuro neanche troppo remoto la vita sarà un’allucinazione collettiva o l’allucinazione collettiva servirà a rendere migliore la vita? Se pensate che sia stupido, o addirittura superfluo chiederselo, allora provate a calarvi nei panni di Robin Wright, o almeno della Robin Wright immaginata dal regista israeliano Ari Folman (e re-interpretata da se stessa con piglio kaufmaniano) in The Congress. Ovvero un’attrice quarantenne, icona del cinema anni Novanta sfuggita a

La Notte del Giudizio

Liberate la bestia e sfogatevi nelle strade. Nel non troppo lontano 2022 gli Stati Uniti d’America, grazie al “supremo” intervento di misteriosi e riveriti Nuovi Padri Fondatori, appaiono come un soleggiato e rigoglioso giardino dell’Eden in cui sofferenza, criminalità e disoccupazione sono solo l’eco di un brutto ricordo. Grazie allo Sfogo, quell’unica notte dell’anno in cui la legge consente a tutti di sfogare liberamente gli istinti più bassi, di generare

La donna in nero

Piccoli Harry Potter crescono. E (ri)producono una nuova-vecchia formula di incantesimo: riuscire a far rivivere paura e terrore senza ausilio di strabilianti e moderni effetti speciali.

Ken Russell, il Fellini inglese

Incontrandosi con Federico Fellini, Ken Russell si rivide in lui, e i due maestri, reciprocamente, si definirono “Il Fellini inglese” e il “Ken Russell italiano”. Ken Russell è morto oggi, e vogliamo ricordarlo, consapevoli che niente puo’ esprimere meglio il suo lavoro come la visione dei suoi film. Regista onirico e barocco, “papà spirituale” di registi come David Lynch o Peter Greenaway, i film di Ken Russell hanno definitivamente piegato il

L'industriale

L’industriale di Giuliano Montaldo è un raffinato ritratto dell’alta borghesia torinese industriale e capitalista. Ammantata da una luce livida e desaturata il film regala la suggestione di un mondo artificioso e allo stesso tempo realistico che, confrontandosi con la realtà, si sgretola attraverso la caduta morale del protagonista. Non è un film sulla crisi e lo si capisce dalla presentazione del protagonista, Nicola Ranieri (Pierfrancesco Favino) il cui dramma umano

Noel Gallagher's High Flying Birds

“Ti sei allontanato e hai rubato / provi a metterti nei miei panni ma non ti appartengono”. Noel Gallagher, lo sanno anche i muri, dalle scarpe ha da togliersi ben più di un sassolino. Diciamo anche tutto un sentiero di ciottoli da scagliare prontamente addosso all’amato-odiato fratello con la precisione di un lanciatore del peso. Benvenuti nel nuovo capitolo della più avvincente soap musicale del millennio, Casa Gallagher, la cui nuova

Like Crazy

Che cos’è l’amore? L’amore è quel sentimento imperituro, perenne, profondo e violento in grado di superare tutte le difficoltà? Oppure è più il risultato di un contesto, di una situazione, e la necessità che ognuno di noi ha per trovare la felicità necessaria a passare bene le proprie giornate?