Cinema

Bardot e Loren a confronto

Due donne, due icone di stile, di moda, di cinema: Brigitte Bardot e Sophia Loren, ognuna a suo modo, incarnano un’epoca. Ed essendo nate entrambe nel settembre dello stesso anno, il 1934, vogliamo celebrarle mettendo a confronto due stili inconfondibili, due personalità che hanno saputo trascendere il loro tempo e la loro età, influenzando cinema, moda e arte.   [ via Stylight.it ]

La dolce arte di esistere: i nevrotici italiani sono all'avanguardia. Dal 9 aprile al cinema

Opera seconda del regista veronese Pietro Reggiani già autore dell’onirico L’estate di mio fratello, premiato al Tribeca Film Festival 2005. La dolce arte di esistere, girato grazie a un’operazione di crowdfunding, uscirà al cinema il 9 aprile, prodotto e distribuito da Movimento Film. In un mondo in cui si suppone esista l’invisibilità psicosomatica, ovvero in cui le persone con difficoltà di relazione, in certe situazioni, diventano letteralmente invisibili, seguiamo l’incontro tra Roberta (Francesca

Senza Lucio. Docufilm su Lucio Dalla

  GIOVEDÌ 5 MARZO, ORE 21.00 CENTRO CULTURALE ELSA MORANTE   SENZA LUCIO Proiezione del documentario su DALLA all’Elsa Morante Interviene l’autore e regista Mario Sesti     ”Il film nasce dal desiderio di condividere il ricordo di chi ha conosciuto Lucio Dalla e di far sì che chi lo vede torni a casa e metta un suo disco a tutto volume”, così racconta Mario Sesti autore e regista di

WA! Japan Film Festival, il Festival di cinema e cultura giapponese in Italia

Per il quarto anno, il WA! Japan Film Festival (ex Rassegna di cinema giapponese Firenze) conferma il suo impegno di divulgazione del cinema giapponese e degli aspetti più autentici dell’affascinante mondo nipponico. Unico nel suo genere in tutto il territorio nazionale, il festival si presenta rinnovato nella forma e nei contenuti. L’apertura alla città di Milano dal 13 al 15 maggio 2015, oltre Firenze dall’8 all’11 maggio 2015, è una

Alemanno replica a Galan "Il Festival di Roma non si tocca"

Il neo ministro dei Beni Culturali in alcune interviste rilasciate a tre quotidiani aveva definito ‘imbarazzante’ dare vita a un festival cinematografico alternativo a quello di Venezia. Il primo cittadino della Capitale: ‘La decisione se proseguire o no spetta a Roma’ ROMA – Ricomincia la guerra dei festival cinematografici. Appena insediato al ministero dei Beni culturali, Giancarlo Galan afferma che due rassegne sono troppe e che sarebbe meglio poterziarne una.

I dolori del giovane Zuckerberg

Un ragazzo al college. Le ambizioni di quell’età , i primi amori, le prime delusioni.
Questo in breve ciò che racconta “The Social Network”, il film sulla nascita di Facebook e sulla figura (controversa?) di Mark Zuckerberg.

Cattivissimo me

Volere la luna è l’ambizione più grande, ed è l’unico modo per Gru di dimostrare il suo valore e recuperare la dignità perduta (o forse mai avuta) davanti agli occhi di una madre insensibile e arcigna, che trova sempre il modo di mettere in luce l’incapacità del figlio di diventare un vero genio del crimine. Davanti all’ennesima sconfitta da parte del nerdissimo (nel senso più dispregiativo e asociale possibile) rivale