Valeria Jannetti

Mr. Brown Citazione preferita: “Già , ma anche Mr. Brown ricorda un po’ il colore della merda.” da Le Iene

Sin City 2 – Una donna per cui uccidere

Sono passati nove anni da quando abbiamo attraversato le strade di quella Basin City (meglio conosciuta come Sin City) nata dalla penna di Frank Miller e portata nel buio delle sale cinematografiche da Robert Rodriguez. Ora possiamo di nuovo annusare quell’aria mefitica, camminare per i suoi vicoli melmosi, conoscere personaggi oscuri e ritrovare “amici” di vecchia data. Ci sono tutti, perfino i defunti, e il 3D usato in questo sequel

And the Oscar goes to… tutti i premi degli Oscar 2014

Si è tenuta a Los Angeles la notte scorsa la kermesse cinematografica più famosa del mondo: gli Oscar. Che hanno visto trionfare il nostro Paolo Sorrentino e la sua Grande Bellezza, ma hanno visto anche un Leonardo di Caprio snobbato e uno Scorsese dimenticato (forse il suo film che chiude una carriera, possibile che non sia stato preso in considerazione?). Premi che hanno visto il film con più statuette al

Festival Internazionale del Film di Roma

Giochi di parole (FIDFDR?) È appena finito il Festival Internazionale del Film di Roma, e già la manifestazione vede una “Spada di Damocle” dondolare sulla propria testa: la possibilità che il neologismo, coniato dal suo direttore Marco Müller, FestAval, possa vedere la luce l’anno prossimo. Un flagello di nomi e aggettivi (l’acronimo? FIDFDR o FIFR…) per qualunque grafico, ufficio stampa, pubblicitario ed enigmista che si rispetti. Ma, in fondo, questa del

Ecco le cinquine dei Nastri d'Argento 2013

Testa a testa Sorrentino-Tornatore nelle candidature 2013 Premi al MAXXI per Io e te di Bertolucci, “Film dell’anno” I premi speciali:  alla carriera a Roberto Herlitzka, a Margaret Mazzantini e Sergio Castellitto per Venuto al mondo. E un Nastro “straordinario” -come le sue performance 2012-2013 – a Toni Servillo. Quattro giovanissimi per il “Biraghi” Per sostenere il cinema italiano cancellate quest’anno le categorie internazionali   Roma, 30 Maggio- Testa a testa tra Paolo Sorrentino con La grande bellezza e Giuseppe Tornatore con La migliore offerta (ben nove candidature

Raindance Festival al Kino

Il Kino ospita il Raindance Festival: aperte le iscrizioni ai workshop con il guru Elliot Grove, proiezioni e incontri sulla produzione low e no budget Dal 23 al 27 gennaio 2013, il Kino ospita il Raindance Film Festival di Londra. Conosciuto in tutta Europa, il Raindance è – e non solo ironicamente, come si evince dal nome – la versione europea del Sundance di Robert Redford e arriva in Italia,

Il Festival del Film di Roma è finito, andate in pace

Il Festival Internazionale del Film di Roma si è appena concluso. Una settima edizione diversa dalle altre, a cominciare dal nome. Qualche anno fa era infatti una FESTA, ed in effetti, nonostante i problemi, l’atmosfera che si respirava era davvero di festa. Quest’anno invece, complice il cambio ai vertici (Muller al posto della Detassis) che ha lasciato poco tempo per l’organizzazione, l’atmosfera era più funerea. Pochissime le feste ufficiali, red

Le Belve

E’ stato presentato in questi giorni in anteprima a Roma il nuovo lavoro di Oliver Stone Le Belve (Savages), tratto dall’omonimo romanzo di Don Winslow. Cast stellare, con i tre “veterani” Salma Hayek, John Travolta e -al solito strepitoso- Benicio Del Toro, affiancati dai tre bravissimi “giovani” Blake Lively (Gossip Girl), Taylor Kitsch e Aaron Taylor-Johnson. Una storia di droga tra la California e il Messico, dal 25 ottobre al

Roan Johnson e I Primi della Lista. Un'intervista.

Si chiama Roan ma è italiano, è nato a Londra ma parla pisano, scrive sceneggiature, libri e dirige film. La sua ultima fatica si chiama I Primi della Lista, ed è un piccolo gioiello di commedia, anche se non troverete neanche una ragazza in tutta la storia, tutt’al più Claudio Santamaria (e scusate se è poco!). Ha studiato al Centro Sperimentale di Cinematografia (e lo consiglia a tutti!) seguendo il corso di sceneggiatura, ma poi, complice Paolo Virzì, s’è dato alla regia (e alla letteratura).

Le morti bianche per i concerti

Se le vendite dei dischi diminuiscono in tutto il mondo, i live sembrano essere la via d’uscita della musica dall’incubo crisi. Ma tour forzati, date sempre più ravvicinate e palchi sempre più grandi possono tramutarsi facilmente in tragedie, come ci racconta la cronaca dell’ultimo anno: da Laura Pausini a Jovanotti fino al più recente concerto dei Radiohead in Canada, il morto sembra essere, ahimè, dietro l’angolo.

Pietro Marcello e Napoli 24

È un film collettivo, Napoli 24: ventiquattro registi alle prese con un racconto corale di una delle città simbolo del paese. Tre minuti a disposizione di ognuno per raccontare la città di Napoli e l’Italia intera, un documentario visivo fortemente voluto dai produttori che ci hanno lavorato per molti anni.