Irene Tempestini

Scrittrice per passione, ma soprattutto per professione. Dopo la laurea in Informazione e sistemi editoriali si getta a capofitto nel mondo della comunicazione lavorando come redattrice, web editor, social media editor e blogger. Si diletta a scrivere interviste, a investigare il bello e a fotografarlo. E se il mondo appare grigio, le basta una penna per colorarlo.

Cinemage: l'arte cinematografica nel 2014

Nell’Italia degli anni ’90 c’era una credenza molto particolare sul lavoro retribuito: per trovarlo era fondamentale iscriversi all’Università. Le giovani menti fresche di maturità e certe di questo “dogma”, si districavano tra prove di ammissione e information day alla ricerca degli Atenei più conformi alle loro attitudini. Il “dogma” però non era chiaro su alcuni punti che, ahimè, sarebbero venuti alla luce solo in un secondo momento. Le facoltà che

Alla scoperta del metal: intervista ai Fenisia

Le radio trasmettono pop, le case discografiche producono pop, la maggior parte del pubblico italiano ascolta solo musica pop. Partendo dal presupposto che non ho nulla contro queste genere, è indubbio come la sua massiccia presenza nel Bel Paese impedisca la trasmissione e la conoscenza di altri generi musicali – e non venite a dirmi che Vasco e Ligabue fanno la differenza, hanno appeso il rock al chiodo e adattato

Umbria Jazz. Il festival della musica è una fucina di giovani talenti

  Torna il jazz e anche stavolta suona in una delle più belle cornici del panorama italiano: Perugia. L’Umbria Jazz – che quest’anno si terrà dall’8 al 20 luglio – è un festival musicale italiano fondato nel 1973 a cui hanno preso parte i più grandi artisti del genere – da Miles Davis a Dizzy Gillespie – e non solo. Hanno calcato il palco della manifestazione anche rockstar di fama internazionale, come Santana e Sting, ma a rendere il