Daniela Liucci

Noel Gallagher's High Flying Birds

“Ti sei allontanato e hai rubato / provi a metterti nei miei panni ma non ti appartengono”. Noel Gallagher, lo sanno anche i muri, dalle scarpe ha da togliersi ben più di un sassolino. Diciamo anche tutto un sentiero di ciottoli da scagliare prontamente addosso all’amato-odiato fratello con la precisione di un lanciatore del peso. Benvenuti nel nuovo capitolo della più avvincente soap musicale del millennio, Casa Gallagher, la cui nuova

Cowboy & Aliens

United we stand, divided we fall. Il vecchio messaggio di positività “possibilista” ha sempre avuto un grande alleato nel cinema. Perché l’unione, soprattutto tra le diverse etnie che compongono quel gran calderone umano chiamato Stati Uniti d’America, fa la forza. Sempre. Anche quando nel vecchio e selvaggio West, non è il solito bandito-assalta-diligenze o un pistolero tanto intrepido quando ignoto a portare scompiglio tra gli abitanti di remote e polverose cittadine, ma

That was just a dream, just a dream... I R.E.M. annuciano il loro scioglimento. Ma non è stato solo un sogno.

“We’ve been through fake-a-breakdown Self hurt Plastics, collections Self help, self pain, EST, psychics, fuck all I was central I had control I lost my head I need this I need this” Come apprendere da un tweet di una star dell’NBA, il cui profilo stai leggendo senza spiegarti come ci sei arrivata, che una delle tue band feticcioha detto basta. I R.E.M. si sciolgono e il primo boccone di un

Terriers, "cani" sciolti e prematuramente abbandonati

Tra tutti i poliziotti, avvocati e criminale da riacciuffare, nel sottobosco della TV made in USA,  si rischia la morte per attacco di agorafobia. CSI, NCIS e i loro fratellini minori, Cold Case, Bones e i loro misteri, Law & Order e i suoi figli di tribunale… Perché uno show che rientra, almeno nelle intenzioni dei network, nelle suddette categorie, si chiama Terriers e ha, tra l’altro, un Bulldog sulle

Raising Hope, c'è speranza a casa Chance

Indomito e sereno come un monaco zen il buon Greg raccoglie le idee. Scrive una nuova dark comedy, chiamando a raccolta i suoi personaggi eccentrici, le remote periferie d’America e il solito approccio politically incorrect, ed è di nuovo in onda. Raising Hope, che la Fox ha comprato e ha già rinnovato per una seconda stagione (in Italia sarà trasmessa dal prossimo 3 febbraio da Fox con il titolo Aiutami Hope!) è la sua rivincita.

Nicki Minaj alla conquista del regno (Lil’Kim permettendo)

Se il giorno ha la sua notte, lo yin ha il suo yang, Lady GaGa deve inevitabilmente avere il suo “opposto” nella black music. È una legge di natura, inevitabile quasi quanto l’annunciata fine del mondo nel 2012. Non poteva farcela Rihanna, i cui sforzi per apparire la paladina del nu-sadomaso…