#Sanremo2016 – Quarta Serata: quando la noia straborda

#Sanremo2016 - Quarta Serata: quando la noia straborda

Harlo Honti a quanto pare si rivela la persona giusta, ascolti sempre molto alti nonostante la noia profusa a piene mani, ma vediamo la scaletta della quarta serata dove si esibiscono di nuovo i big e si proclama il vincitore della nuove antiche proposte.

La scaletta dei big:

  1. Annalisa, Il diluvio universale
  2. Zero Assoluto, Di me e di te
  3. Rocco Hunt, Wake Up
  4. Irene Lagna Fornaciari, Blu
  5. Giovanni Caccamo e Deborah Iurato, Via da qui
  6. Enrico Ruggeri, Il primo amore non si scorda mai
  7. Francesca Michielin, Nessun grado di separazione
  8. Elio e le storie tese, Vincere l’odio
  9. Patty Pravo, Cieli immensi
  10. Alessio Bernabei, Noi siamo infinito
  11. Neffa, Sogni e nostalgia
  12. Valerio Scanu, Finalmente piove
  13. Dear Jack, Mezzo respiro
  14. Noemi, La borsa di una donna
  15. Stadio, Un giorno mi dirai
  16. Arisa – Guardando il cielo
  17. Lorenzo Fragola, Infinite volte
  18. Bluvertigo e Morgan- Semplicemente
  19. Dolcenera, Ora o mai più
  20. Clementino, Quando sono lontano

Anteprima Sanremo

La serata si apre con la sempre più temibile Anteprima Sanremo: far rimpiangere Pif è un impresa titanica ma ci stanno riuscendo alla grande.

Nuove proposte

Si comincia subito con la battaglia delle nuove proposte: i quattro rimasti sul palco sono Mamhood, Ermal Meta detto Topo Gigio con tanto di trucco rainbow, Chiara dello Iacovo e Francesco Gabbani il protagonista del caso mediatico della serata precedente, ripescato al posto di Miele per un errore tecnico nelle votazioni.
Mahmood mengoneggia come al solito non aggiungendo nulla.
Amen di Gabbani è quantomeno ritmata ed effettivamente i testo preso con ironia non è male.
Chiara ha una canzone tutto sommato carina anche se sembra prodotta da Max Gazzè.
Ed Ermal diciamo che se si limita alla scrittura è meglio.
A seguire il contentino per Miele che fanno esibire di nuovo. Cantare di meno rimane un buon consiglio.

I Big

La prima big in gara è Annalisa con Sei Bellissima 2016, e niente si conferma il fatto che la ragazza ha una bellissima voce ma non azzecca un pezzo. Credo che sia ora di cambiare autori.

Virginia Raffaele stasera è un irrefrenabile Belen Rodriguez e si conferma la mossa vincente del Festival di Sanremo 2016.

Seguono gli Zero Assoluto che sono praticamente Mauro Repetto al quadrato: inutile lui ed inutili loro.
E a me la canzone sembra sempre di più City of the blinding lights degli U2

Ma Harlo Honti lo sa che ogni volta che definisce Gabriel Garko un grande attore un vero attore si suicida?

Terzo “big” l’insopportabile Rocco Hunt detto il “rapper delle porta accanto”, ed ecco il motivo per cui chiudo la porta tutte le sere a tripla mandata… e c’è anche il rischio che vinca il Festival.

Quarta ad arrivare sul palco Irene Lagna Fornaciari che anche stasera conferma l’amore per lo shampoo ma non per la musica. Ora visto che da quando “canta” tutti questi risultati non ci sono stati, ma non sarebbe ora di aprirsi un negozietto in provincia dove scomparire?

Arrivano i miei preferiti di questo Festival, Giovanni Caccamo e Deborah Iurato con la delicata Via Da Qui di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, per ora rimane il pezzo migliore del Festival e non mi dispiacerebbe se vincessero loro due

Introdotto da Mistero la canzone con cui ha vinto il Festival nel 1993, arriva Enrico Ruggieri con Il primo amore non si scorda mai, altro pezzo che mi piace di questo Festival nonostante la somiglianza con It’s the end of the world dei R.E.M. arrangiata dai Goblin.

Virginia Faffaele/Belen Rodriguez spiega il mistero della ragazza con la valigia GRANDIOSA

Settima campionessa Francesca Michelin, con Nessun Grado di separazione: la ragazza ha una bella voce me il pezzo non è alla sua altezza credo che anche per lei sia ora di cambiare autori.

Ottavi ad arrivare sul palco gli incontenibili Elio & Le Storie Tese. La loro Vincere l’odio è una fantastica e furba cavalcata omaggio alla musica italiana del passato.

Nona campionessa Nonna Patty Pravo con la sua Cieli Immensi, che su disco mi sta conquistando ascolto dopo ascolto, rivelandosi una delle canzoni più belle del festival, anche se dal vivo si conferma la Diversa Intonazione della cantante.
Nnon mi dispiacerebbe vederla sul podio.

Ospite “comico” della serata Enrico Brignano… perché?

Decimo campione è l’ex Dear Jack Alessio Bernabei con Noi siamo infinito, devo dire splendida la giacca rubata al cameriere del ristorante cinese vicino al teatro Ariston. Anche lui diversamente intonato.
In rete hanno fatto notare la somiglianza del suo pezzo a quello di Ariana Grande, e l’”artista” non ha preso molto bene la cosa paragonandosi a Tiziano Ferro: credo che sia da ripetere il famoso discorso della Nutella e l’altra roba marrone che normalmente non si mangia.

Undicesimo campione è Neffa con la sua versione personale di Io Mammeta e Tu, sempre coerente con se stesso come al solito nella sua Diversa Intonazione, le note e Neffa sono come due rette parallele destinate a non incontrarsi mai.

Il vincitore del Festival di Sanremo 2016, sezione nuove antiche proposte è, a sorpresa, proprio il ripescato Francesco Gabbani, che vince anche il premio della critica Mia Martini mentre Chiara dello Iacovo che arriva seconda vince il premio Lucio Dalla.

E si rientra con la gara dei big con il dodicesimo campione: Valerio Scanu con Finalmente Piove. Ottima la voce ma emozione zero; un altro caso di tecnica con poco cuore.

Tredicesimo campione ad esibirsi è la band dei Dear Jack con la loro Mezzo Rantolo, ora se volevano trovare qualcuno che cantasse peggio di Alessio Bernabei con Leiner ci sono riusciti in pieno.

Super ospite della serata la spettacolare Elisa, con un medley di successi tra cui la bellissima Luce con cui ha vinto il Festival di Sanremo del 2001 e presentazione del nuovo pezzo No Hero.

Quattordicesima campionessa è Noemi con La borsa di una Donna, pezzo difficile che ha bisogno di diversi ascolti prima di apprezzarlo, e stasera ha cantato decisamente meglio.

Inutilissimo super ospite J Balvin…chi? Seguito dai terribili Coniugi Salamoia.

Quindicesimi campioni gli Stadio con la loro Un giorno mi dirai. Anche loro tra i favoriti: non a caso ieri hanno vinto la serata delle cover, anche se sempre con problemi di voce Gaetano Curreri.

Sedicesima campionessa Arisa – che per ora è quella che ha sempre cantato benissimo – con la sua Guardando il Cielo. Impeccabile lei e carina la canzone e anche il vestito stasera.

Diciassettesimo campione in gara, Lorenzo Fragola: stasera anche lui con il simbolo rainbow finalmente. Infinite Volte è la canzone che porta al Festival, e stasera finalmente stecca di meno.

Diciottesimi campioni i Bluvertigo con Semplicemente, canzone che sta dividendo gli ascoltatori: o la si ama o la si odia. Comunque anche stasera Morgan ha scordato la voce in camerino, e come giustamente ha fatto notare Donatella Rettore: non era meglio farla cantare da Andy?

Diciannovesima campionessa Dolcenera con Ora o Mai più, ossia You make me feel like a Natural Woman 2016: voce splendida ma canzone poco convincente, comunque quando le hanno fatto notare la somiglianza tra le due canzoni al dopofestival ha preso un po’ d’acido.

Ultimo “campione” Clementino con la sua Quando Sono Lontano e io rispondo con un “le mie orecchie ringraziano”

E purtroppo arriva il terribile momento del brodo allungato, comincia Alessandro Gassman, a seguire Rocco Papaleo, il dee jay Lost Frequencies e la sua Reality, Rocco Tanica con le sue solite Testate al Muro. Io continuo a dire che la vincitrice del Festival di Sanremo è Virginia Raffaele.

Finalmente la Classifica

Si salvano e vanno in finale:

  • Alessio Bernabei, Rocco Hunt
  • Noemi, Valerio Scanu
  • Elio E lestorie Tese
  • Arisa
  • Clementino
  • Enrico Ruggieri
  • Giovanni Caccamo & Deborah Iurato
  • Francesca Michelin
  • Dolcenera
  • Lorenzo Fragola
  • Annalisa
  • Stadio
  • Nonna Patty Pravo

A Rischio eliminazione:

  • Zero Assoluto
  • Dear Jack
  • Neffa
  • Bluvertigo
  • Irene Lagna Fornaciari e uno di loro verrà ripescato con il televoto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *